La Mission del Centro Studi Danza di Grassina Chi e dove siamo   CENTRO STUDI DANZA   Associazione Non Riconosciuta Sport. Dil.  P.zza Umberto I° n. 14 50012 Grassina Bagno a Ripoli FI Italia   Tel e fax + 39 055 644481 Lun-Ven dalle h. 16,00 alle h. 19,30 E-mail  centro@centrostudidanzagrassina.it La Storia del Centro Studi dal 2000 La Storia del Centro Studi dal 1975

Partendo dal presupposto che la danza è un linguaggio, un'espressione

artistica assoluta, possiamo pure ritenere che chi scrive con la danza sia

un autore quando trasfonda in essa le proprie emozioni, la propria 

visione della vita, le proprie concezioni estetiche, insomma la propria 

Poetica”.

Per noi, più modestamente, il compito dell’educazione è offrire ai giovani

una occasione in più per avere sete di sapere e il primo passo che 

chiediamo di compiere è “Nesce te ipsum”.

Conoscere sé stessi”, scoprire e far scoprire agli altri l’umana 

consapevolezza dei propri limiti perché in questa condivisione si può 

trovare il meglio di sé e del nostro prossimo.

Come ha sintetizzato infatti la frase scritta sul tempio dell’Oracolo di 

Delfi: <<in te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te 

stesso, e conoscerai l’universo e gli Dei>>.

Con autentico senso di improvvisazione possiamo perciò percorrere 

anche noi “a passi di danza” il primo tratto della conoscenza: 

incominciando con tutte le nostre carenze e imperfezioni a giostrare con

le elementari basi delle coreografie, degli allestimenti, delle luci, della 

musica, dei colori, della scenografia … . Consapevoli che in ogni 

disciplina, arte, professione, mestiere ….  c’è sempre dietro una pratica 

nobile, riservata, misurata di dedizione affascinante del “principiante” per

le “piccole cose”. Nasciamo infatti tutti come dei marmocchi a quattro 

zampe che un domani a semplici passi potranno raggiungere anche i più

grandi traguardi della Vita.

Tutto questo è la “Festa di Fine anno” ovvero il “Saggio” o l’esibizione 

dello Spring Dance Group che contempla anche il coinvolgimento dei 

genitori:

a)

responsabilizzandoli nella organizzazione della loro Associazione;

b)

coinvolgendoli in prima persona a creare e/o adattare i costumi di 

danza, a preparare la bambina con i trucchi, gli abbellimenti, la 

sistemazione dei capelli, nel tingere le scarpette da punta per intonarle 

con il costume ...;

c)

rendendoli partecipi nel gestire emotivamente i momenti 

propedeutici alla “eclatante” messa in scena della loro bambina anzi 

etoile innanzi ad una nutrita e calorosa partecipazione di trepitanti 

parenti.

Tutto è un gran agitarsi di paillette, frange, strass, strascichi, perline, 

piume, sciarpette, nastrini, ricami e … di voci soffocate dietro e davanti 

le quinte … .

Chiunque è chiamato a coltivare, con il suo apporto, un contesto 

unanimamente finalizzato a difendere un patrimonio culturale comune: 

quello di vedere la danza entrare nelle case delle famiglie ...

<<in punta di piedi>>.

E i giovani come gli adulti apprendono, e mentre giocano, la cultura si 

trasfonde nell’anima di ognuno di loro.

Con le loro emozioni non sono più solamente individui che si fermano 

all'esteriorità della conoscenza, passivamente imbevuti di retorica, in un 

processo di apprendimento ove la realtà è uno schermo sul quale si 

proietta  dall’esterno una visione della vita in modo più o meno invasivo!

 

Tutti invece sono attori e contemporaneamente spettatori e sanno. 

Sanno che il palcoscenico non li deluderà. Sanno che la sua complicità 

osmotica darà significato alle loro piccole cose, dilatando con 

entusiasmo un evento fino a far fiorire in esso la bellezza dell’arte e che 

il loro mondo non sarà così più solo immaginario … .

Sarà sogno o realtà” quel luogo recondito dell’anima dove si possono 

anche superare insieme le situazioni che prima potevano apparire solo 

impossibili ?

La risposta è che spesso la bellezza è prima di tutto negli occhi di chi 

guarda, in quegli occhi umidi tanto più sensibili quanto più avranno avuto

modo di conoscere attraverso l’infinita umanità “l'universo e gli Dei”.

Avv. Gabriele Di Fede

(e-mail: avv.gabrieledifede@libero.it)

P.zza Umberto I° n. 14 50012 Grassina Bagno a Ripoli FI
tel. e fax 055 644481 e-mail centro@centrostudidanzagrassina.it   
Riproduzioni anche parziali di testi, di fotografie e/o di filmati sono vietate: tutelate dalle norme in materia di diritto d’autore e di immagine - Copyright
Index Dir. Art. M.G. Nicosia Il Socio Fondatore F. Cipolla Le Attivitą Sociali La Storia del Centro Studi dal 1975 La Storia dal 2000 Mission I corsi Spring Dance Group Concorso E. Polyakov e DanzaPrimavera News
Esecutori : Franco Cipolla - Marcello Casini - Valentino Pellegrini - Andrea Turini
Benvenuto
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni
Centro Studi Danza di Grassina
Maria Grazia Nicosia La nostra Direttrice Artistica
Spring Dance Group del Centro Studi Danza
Il Maestro Socio Fondatore Franco Cipolla
Benvenuto
Il nostro Socio Benemerito e Coreografo Maurizio Dolcini
I corsi Spring Dance Group Concorso E. Polyakov e DanzaPrimavera La Storia dal 1975 I corsi Spring Dance Group Concorso E. Polyakov e DanzaPrimavera La Storia dal 1975 Index Dir. Art. M. G. Nicosia Il Socio Fondatore Franco Cipolla Le Attivitą Sociali Index Dir. Art. M. G. Nicosia Il Socio Fondatore Franco Cipolla Le Attivitą Sociali La Storia dal 2000 Mission News La Storia dal 2000 Mission News

                                                                Socio Fondatore Maestro Franco Cipolla

Mission